Teoria e Pratica del 3D printing in Medicina, 

Campus Universitario di Caltanissetta,

mercoledì 25 marzo 2015 ore 16,00
La stampa 3D è una tecnica innovativa in grado di produrre oggetti reali a partire da immagini tridimensionali generate al computer. Le moderne tecniche di imaging medico consentono di digitalizzare le parti anatomiche umane e, a seguito di elaborazioni successive, di ricostruirne la forma tridimensionale. Quali possibili vantaggi dal dialogo tra i due
mondi?

“L’applicazione di questa tecnologia in campo biomedico e didattico agevolerebbe lo studio ai medici in formazione, contribuendo a migliorare notevolmente le conoscenze dei professionisti della salute e al contempo concorrebbe allo sviluppo di nuovi trattamenti chirurgici sia estetici che funzionali. La stampa 3D sta influenzando notevolmente le mie ricerche nel campo della neuroscienze e della fisiopatologia neurosensoriale” sostiene il dott. Rizzo nell’articolo uscito nell’inserto tecnologico del Giornale di Sicilia del 23 marzo 2015.

Il FabLab Palermo, ormai da qualche mese, sta dialogando con il dott. Giuseppe Giglia, medico neurologo che lavora tra Palermo e Caltanissetta, e con il sopra citato dott. Valerio Rizzo, neuroscienziato palermitano, impegnato in un progetto di conservazione digitale.

Durante l’evento, il FabLab porterà alcuni esempi di stampe 3D generate da file acquisiti da risonanze magnetiche e tac e parlerà dei progetti in fase di evoluzione in campo bio medicale.

 

 

 

Condividi su Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter