Nella duplice location della galleria L’Ascensore in Vicolo Niscemi e presso la sede del Museo di Zoologia “Pietro Doderlein a Palermo, Derek MF Di Fabio, tra luglio e agosto ha presentato una serie di nuove opere realizzate appositamente per L’AscensoreOFF a cura di Valentina Sansone, consistenti in un’installazione site-specific; due sculture progettate in collaborazione con il bici tuner palermitano Giuseppe Varia, in mostra al Museo di Zoologia “Doderlein”; e un intervento in rete: la diffusione online di una scansione 3D, in collaborazione con FabLab Palermo e il Museo di Zoologia “Doderlein”.

L’artista, Derek MF Di Fabio, in collaborazione con FabLab Palermo, ha realizzato la fotogrammetria di una mandibola di un elefante nano (collezione privata) e la mandibola di uno squalo, reperto presente al Museo di Zoologia: attraverso l’elaborazione e l’unione di decine e decine di fotografie dei reperti, si è arrivati ai file 3D con relative texture, visionabili on-line in tutta la loro tridimensionalità.

fablab-palermo-scansione3d-fotogrammetria-galla-derek-l'aacensore

 

fablab-palermo-scansione3d-fotogrammetria-galla-derek-l'aacensore

Per maggiori info sull’opera consulta il link: https://www.lascensore.it/derek-mf-fabio-galla/

 

Il lavoro di Derek MF Di Fabio include scenografie, spesso attivate da workshop, sculture, installazioni e azioni. La pratica del lavoro nello studio dell’artista è completata da processi che spesso si trasformano in incontri pubblici. Di Fabio (*1987) vive e lavora da diversi anni a Berlino, dove è stato invitato a mostre personali e collettive presso la galleria Dzialdov e Duve tra le altre. Ha inoltre esposto in spazi no-profit, musei e istituzioni in Germania e all’estero. Ha lavorato per diversi anni con la fashion designer Isa Griese sotto il nome di 2008daughters. Dal 2014, fa parte di Cherimus, un’associazione fondata nel 2007. Il gruppo partecipa, attraverso l’arte contemporanea, allo sviluppo del patrimonio sociale e culturale del Sulcis Iglesiente (Sardegna), che apre a paesi lontani attraverso progetti di cooperazione internazionale tesi a rivitalizzare e trasformare la sua specificità territoriale.

 

L’Ascensore è nato nel 2015 grazie allo spirito di mecenatismo di Alberto Laganà, giovane collezionista e art lover, con lo scopo di offrire ai giovani artisti, nazionali e internazionali, un luogo espositivo sperimentale e, allo stesso tempo, per donare alla città di Palermo le opere di volta in volta esposte, con l’intento di creare una connessione con gli artisti siciliani. Il progetto coincide con un luogo, una stanza asimmetrica: uno spazio espositivo no-profit dedicato agli artisti, luogo di passaggio posto al centro della città. Da dicembre 2017 si avvale della collaborazione di Danilo Signorino e Vito Bongiorno, la direzione artistica è stata affidata al duo Genuardi/Ruta con una programmazione rivolta ad artisti della propria generazione che si stanno affermando sulla scena internazionale.

 

Il Museo di Zoologia “Pietro Doderlein” per la ricerca zoologica e la diffusione della cultura scientifica è stato fondato dal Prof. Doderlein nel 1862. La collezione del Museo, e la sua sede attuale, sono aperti al pubblico dal 2009. La collezione si compone di oltre 5000 esemplari –pesci, rettili e anfibi, mammiferi, uccelli, invertebrati, scheletri, crani e organi interni. Alcuni di questi hanno grande rilevanza scientifica perché appartenenti a specie estinte in Sicilia. La collezione contribuisce significativamente alla comprensione della diversità animale e dell’evoluzione biologica e pone in risalto necessità della conservazione degli ambienti naturali. Il Museo, importante punto di riferimento della cultura scientifica e centro di studio e conservazione del materiale zoologico siciliano e mediterraneo, per la sua particolare strutturazione, regala ai visitatori la stessa atmosfera in cui operavano gli studiosi di Zoologia nella seconda metà dell’Ottocento.