Il 16 dicembre 2021 si svolgerà una giornata evento dedicata ai beni confiscati, organizzata dalle associazioni del terzo settore che ne gestiscono alcuni a Palermo.

Le iniziative della giornata prevedono due momenti, al mattino e al pomeriggio:

ore 10.00 – 13.00
I beni confiscati aprono alle scuole: visite, laboratori, animazione territoriale a cura di:
Comitato Addiopizzo, Agesci Zona Conca d’Oro, Base Scout Volpe Astuta, Al Revés – società cooperativa sociale , Centro Impastato, Centro Pio La Torre, Centro studi “Paolo e Rita Borsellino”, La Casa della Cooperazione, Ciss Ong, Emmaus Palermo Comunita’ e Mercatino Solidale dell’Usato, FabLab Palermo, Fondazione Giovanni Falcone, HRYO – Human Rights Youth Organization, Lega Navale Italiana – Sezione di Palermo, Libera Palermo contro le mafie.

ore 17:00
Presentazione Rapporto Istat sui beni confiscati del Comune di Palermo.
A seguire tavola rotonda con associazioni e istituzioni
CRE.ZI. PLUS, Cantieri Culturali alla Zisa
L’uso dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Un modello di integrazione sui dati del comune di Palermo di Ludovica Ioppolo e Fabrizio Consentino
Saluti di Sandro Cruciani, Istat, Direttore della Direzione centrale per le statistiche ambientali e territoriali
Interventi di:
Ludovica Ioppolo, Istat
Fabrizio Consentino, Istat
Tatiana Giannone – Libera. Settore beni confiscati
Modera Marco Farina – HRYO

ore 18:00
Tavola rotonda. Associazioni e istituzioni a confronto.

Info
Le attività della mattina sono organizzate dalle associazioni che gestiscono i beni confiscati e sono rivolte ad alcune classi di scuole cittadine preventivamente individuate e invitate alla partecipazione. Non sono previsti altri ingressi rispetto a quelli già concordati.
L’ingresso alla sala conferenze di Crezi Plus ai Cantieri è previsto per un massimo di 60 partecipanti possessori di Green Pass valido, secondo la normativa vigente. Il possesso della certificazione sarà controllato all’accesso nei locali.
Le iniziative della giornata si svolgeranno nel rispetto delle regole si sicurezza antiCovid ed è obbligatorio l’uso della mascherina protettiva.

beni-confiscati-palermo-fablab-palermo